MAGSTAT

 HOME PAGE  Chi siamo  Servizi  Recruiting  Indagini  Stampa  Contatti

BLUERATING TV 23 LUGLIO 2014

Indagine Magstat, ecco i nomi di chi controlla

il settore del private banking in Italia

 

UNICREDIT, INTESA, UBI - Il mercato del private banking in Italia resta saldamente nelle mani dei grandi operatori. Secondo l’ultima indagine Magstat, che ha preso in esame un totale di 244 soggetti che prestano servizi di private banking nel Belpaese, Unicredit Private Banking, Intesa SanPaolo Private Banking e Ubi Banca detengono il 56% del mercato private gestito da banche commerciali italiane con divisioni o con banche autonome specializzate nel private banking e il 29,7% del mercato private e fo servito in Italia.

BNP PARIBAS, UBS, CREDIT SUISSE - Per quanto riguarda invece i player stranieri, Bnl-Bnp Paribas, Ubs Italia e Credit Suisse Italy detengono il 51,3% del mercato private gestito dalle banche d’affari straniere ed il 9,9% del mercato private servito. Banca Esperia, Banca Leonardo e Invest Banca detengono il 72,2% del mercato private gestito dalle banche italiane indipendenti specializzate nel private banking e il 3,8% del mercato private servito. Ersel Sim, Banor Sim e Finint Alternative I.M. sgr detengono il 59,7% del mercato private gestito dalle boutique finanziarie, sgr, sim e l’1,6% del mercato private.

FIDEURAM AL TOP NEL MERCATO PRIVATE GESTITO DALLE RETI - Banca Fideuram da sola detiene invece il 49,3% del mercato private gestito delle reti di promotori finanziari specializzate nel private banking ed il 5,7% del mercato private servito. Le prime tre strutture di family office (Unione Fiduciaria, Tosetti Value Sim e Argos) detengono il 31,6% del mercato private gestito dai family office e il 2,6% del mercato private servito.

Mercoledì, 23 Luglio 2014

Magstat Consulting S.r.l. Via Monte Grappa, 3 - 40121 Bologna - Italy