MAGSTAT

 HOME PAGE  Chi siamo  Servizi  Recruiting  Indagini  Stampa  Contatti

LA REPUBBLICA AFFARI & FINANZA 14 DICEMBRE 2009

Retribuzioni al top nel mondo della finanza

Fino a 240mila euro di stipendio base per i capi area Le retribuzioni dei professionisti del private sono ai livelli più elevati nel settore finanziario Stipendi da favola, stock option e benefit a vari livelli, ma anche una regolamentazione stringente del rapporto di lavoro, con obbligo di permanenza minima nello stesso posto di lavoro e preavviso con largo anticipo in caso di cambio di casacca. E la situazione di mercato dei professionisti private che emerge da uno studio condotto da Studio Magstat. Un private banker junior guadagna tra 36 e 48 mila euro lordi all' anno di fisso più un variabile compreso tra il 20 e il 50%. Mentre un senior può guadagnare tra 44 e 180mila euro di fisso più un variabile dal 20 al 100%. Nel pacchetto solitamente rientrano anche benefit come auto e polizze assicurative. Il responsabile di unità che coordina team di banker e ha un portafoglio personale non guadagna meno di 74mila euro, ma può arrivare fino a 180mila euro, con il variabile che può arrivare raddoppiare il compenso totale. Al livello più alto di retribuzioni si trova il capo area, che svolge ruoli di coordinamento e fa capo direttamente alla direzione generale. In questo caso il fisso oscilla tra i 120 e i 240 mila euro, con un variabile fino al 100% e benefit vari. Proprio i massicci investimenti delle banche su questi professionisti spiegano le clausole stringenti apposte solitamente sui contratti. Dal patto di non concorrenza (valido fino a tre anni dopo il passaggio ad altra azienda) al patto di durata minima (da uno a cinque anni), fino all' obbligo di comunicare la volontà di cambiare datore da 3 a 24 mesi prima. (l.d.o)






 

Magstat Consulting S.r.l. Via Monte Grappa, 3 - 40121 Bologna - Italy